Informativa e consenso per l'uso dei cookie

Il nostro sito salva piccoli pezzi di informazioni (cookie) sul dispositivo, al fine di fornire contenuti migliori e per scopi statistici. È possibile disattivare l'utilizzo di cookie modificando le impostazioni del tuo browser. Continuando la navigazione si acconsente all'utilizzo dei cookie. Accetto

Evento con persone, foto sfocata

Centro Pecci Cinema /Top5 2018 #ExtremeVisionary

Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci

Pubblicato il 8 gennaio 2019
Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci

La particolarità di questa selezione, come si capisce bene dal sottotitolo, #ExtremeVisionary, è che si è voluto pescare all’interno di un Cinema che si impone all'attenzione dello spettatore, da un lato per emozioni forti ed estreme, e dall'altro per un coraggio stilistico-linguistico, visionario, che sta particolarmente a cuore all'interno di una struttura del contemporaneo quale è il Centro Pecci.

Le scelte dei film vanno tutte in questa direzione, a partire dal nuovo film di quello che oggi è forse da considerare il nostro autore più importante, Matteo Garrone, ovvero Dogman, capolavoro visionario e nerissimo ispirato ad un fatto realmente accaduto nella periferia romana di fine anni Ottanta (il delitto del Canaro); passando per quello che tanti considerano il miglior film horror dell’anno, Ghostland, realizzato da Pascal Laugier, regista di culto del genere adrenalinico per eccellenza; continuando con The Killing of a Sacred Deer, ennesimo esempio della forza formalista del cinema di Yorgos Lanthimos, uno degli autori europei di maggior talento; e finendo con uno degli esordi più potenti dell’anno, ovvero il Rape&Revenge movie di Coralie Fargeat, Revenge, con la straordinaria Matilda Lutz, nonché il nuovo bellissimo film di Abdellatif Kechiche, Mektoub, My Love - Canto Uno, autore di Cous Cous e La vita di Adele, che torna con un saggio profondissimo ed estremo sulla Bellezza, sul potere dell’attrazione nei rapporti interpersonali, e sull’atto del guardare, che è certamente uno degli specifici della Settima Arte.  

 

Il programma della rassegna 

 

giovedì 10 gennaio ore 21.15 (film e presentazione della rassegna) e fino al 16 gennaio

Dogman di Matteo Garrone 

 

giovedì 17 gennaio ore 21.15 e fino al 23 gennaio

Ghostland - La casa delle bambole di Pascal Laugier

 

giovedì 24 gennaio ore 21.15 e fino al 30 gennaio

The Killing of a Sacred Deer - Il sacrificio del cervo sacro  di Yorgos Lanthimos

 

giovedì 31 gennaio ore 21.15 e fino al 6 febbraio

Revenge di Coralie Fargeat

 

giovedì 07 febbraio ore 21.15 e fino al 13 febbraio

Mektoub, My Love - Canto Uno di Abdellatif Kechiche